Industry
back to top

Materie prime

L'ampia gamma di polimeri lavorati da TENAX

Le materie prime

Le reti TENAX per l’industria si ottengono dalla lavorazione di poliolefine e poliammidi. Vantano un’ottima resistenza nei confronti di quasi tutte le sostanze chimiche oltre che di microrganismi quali spore, muffe e batteri. Pur appartenendo alla stessa famiglia, esistono diverse classi di polimeri che differiscono tra loro per alcuni aspetti peculiari come la resistenza meccanica e termica.

hPP - Polipropilene omopolimero

  • Peso specifico: 0.9-0.915 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 162-168°C
  • Resistenza a trazione: 34-37 MPa
  • Modulo di trazione: 1200-2000 Pa
  • Allungamento a snervamento: 5-10%
  • Allungamento a rottura: 500-700%
  • Temperatura di esercizio: +0°C – +90°C
  • Temperatura max di utilizzo (per brevi periodi): +100°C

 

Pur dotato di buone caratteristiche di leggerezza, è molto resistente agli agenti chimici (sali, acidi, alcali forti) e gode di ottime doti meccaniche. Presenta una discreta resistenza alle alte temperature. Viene utilizzato soprattutto per reti bi-orientate. È idoneo al contatto con alimenti.

cPP - Polipropilene copolimero

  • Peso specifico: 0.895-0.9 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 135-168°C
  • Resistenza a trazione: 25-30 MPa
  • Modulo di trazione: 1000 Pa
  • Allungamento a snervamento: 5-10%
  • Allungamento a rottura: >500%
  • Temperatura di esercizio: -20°C – 70°C
  • Temperatura max di utilizzo (per brevi periodi): +80°C

 

Proprietà meccaniche paragonabili a quelle del polipropilene omopolimero ma più morbido e leggermente più resistente alle basse temperature. È idoneo al contatto con alimenti.

PA6 (Nylon) -Poliammide 6

  • Resistenza a trazione: 80 MPa (secco) –55 MPa (umido)
  • Allungamento a rottura: 20-40% (secco) – 100% (umido)
  • Temperatura di fusione: 220-225°C
  • Peso specifico: 1.12-1.14 g/cm3
  • Temperatura di esercizio: -40°C – 105°C
  • Temperatura max di utilizzo (per brevi periodi): 170°C

 

Tecnopolimero dotato di ottime caratteristiche meccaniche che mantiene anche ad elevate temperature. È resistente a molti agenti chimici, oli, grassi, carburanti e solventi. Possiede inoltre ottima resistenza all’abrasione, agli urti e alla fatica, basso coefficiente di attrito ed elevato smorzamento meccanico.

LDPE - Polietilene a bassa densità

  • Peso specifico: 0.915-0.920 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 105-118°C
  • Resistenza a trazione: 10-25 MPa
  • Modulo di trazione: 150-300 Pa
  • Allungamento a snervamento: –
  • Allungamento a rottura: 550-600%
  • Temperatura di esercizio: -70°C – +40°C
  • Temperatura max di utilizzo (per brevi periodi): 50°C

 

Caratterizzato da particolare morbidezza, viene usato soprattutto per reti di protezione meccanica. È molto resistente alle basse temperature.

HDPE - Polietilene ad alta densità

  • Peso specifico: 0.94-0.96 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 126-135°C
  • Resistenza a trazione: 25-35 MPa
  • Modulo di trazione: 800-1400 Pa
  • Allungamento a snervamento: 10-12%
  • Allungamento a rottura: >800%
  • Temperatura di esercizio: -40°C – +70°C
  • Temperatura max di utilizzo (per brevi periodi): 75°C

 

Vanta un’ottima resistenza chimica e buone proprietà meccaniche. È il polietilene che meglio sopporta le basse e le alte temperature. Utilizzato sia per reti estruse che mono-orientate.

BIO - polimero biocompostabile

  • Peso specifico: 1.19 g/cm3
  • Temperatura di fusione: 145-150°C
  • Resistenza a trazione: 30 MPa
  • Modulo di trazione: 450 Pa
  • Allungamento a rottura: 450%

Materia prima compostabile di origine vegetale. Viene utilizzata per reti estruse (cast) e mono-orientate.
Le proprietà meccaniche sono limitate.

*I valori indicati fanno riferimento ad una produzione in film, in quanto questa materia prima è stata originariamente sviluppata per questo scopo.

Product Development Center

Product Development Center

Soluzioni personalizzate, ingegnerizzate da TENAX per i fabbisogni dei clienti.

Contact us