TENAX logo Sito web Italia
cambia
 
  International web site Sito web Italia Applicazioni Industriali  
 
raw material materia prima materia prima Сырьевые материалы
mappa contatti
 
     

La materia prima

polimeri

Le reti TENAX per l’industria sono prodotte dalla lavorazione di materiale poliolefinico, sostanza che vanta un’ottima resistenza nei confronti di quasi tutte le sostanze chimiche oltre che di microrganismi quali spore, muffe e batteri.
Pur appartenendo alla stessa famiglia, esistono diverse classi di polimeri che differiscono tra loro per alcuni aspetti peculiari. La scelta di un polimero piuttosto che un altro, in combinazione con il processo produttivo utilizzato, darà come risultato finale una rete particolarmente adatta per un certo utilizzo.

 

 

Il processo di lavorazione
Le caratteristiche prestazionali di base del polimero possono essere migliorate durante il processo di lavorazione.
L’orientamento molecolare che viene effettuato dopo l’estrusione ad esempio, rende il prodotto finito molto più resistente alla trazione.
Le reti TENAX sono anche caratterizzate da una elevata stabilità dimensionale, che le rende adatte anche per impieghi dove le tolleranze in gioco sono minime.

Uso di additivi
Alcuni reti - per esempio quelle prodotte in poliestere - hanno una temperatura di fusione molto elevata; le altre possono migliorare le prestazioni di resistenza al fuoco grazie all'aggiunta di opportuni additivi antifiamma.
Altri tipi di additivi possono essere impiegati per modificare particolari caratteristiche quali la resistenza ai raggi UV, l'espandibilità dello spessore o il colore.

Contatto con alimenti
Per i prodotti destinati all'industria alimentare, TENAX utilizza esclusivamente polimeri e additivi che rispondono alle vigenti normative in materia.
Su richiesta viene fornita la certificazione relativa.


Smaltimento e riciclaggio
Tutti i prodotti TENAX sono completamente riciclabili per via meccanica, chimica o energetica.

Il riciclaggio meccanico prevede la trasformazione da materia a materia attraverso la rigranulazione della plastica dimessa, quello chimico avviene attraverso la scomposizione chimica per ottenere nuovamente i componenti base ed è esclusivo delle materie plastiche, infine il riciclo energetico consiste nel recuperare energia attraverso l’incenerimento.

Alcune reti, per applicazioni particolari, possono essere prodotte con materiali completamente biodegradabili, adatte quindi al compostaggio.

PP Ho
Polipropilene
omopolimero

PP-Polipropilene omopolimero
Resistenza a trazione:
31.000 kPa
Temperatura max di utilizzo:
130°C
Temperatura di fusione:
170°C
Elongazione:
200%


Pur dotato di buone caratteristiche di leggerezza, è molto resistente agli agenti chimici e gode di ottime doti meccaniche. È anche molto resistente alle alte temperature. Viene utilizzato soprattutto per reti bi-orientate.

PP Co
Polipropilene
copolimero

PP-Polipropilene copolimero

Resistenza a trazione:
27.500 kPa

Temperatura max di utilizzo:
120°C

Temperatura di fusione:
160°C




Proprietà meccaniche paragonabili a quelle del polipropilene omopolimero ma più morbido e leggermente più resistente alle basse temperature.

HDPE
Polietilene ad alta densità


PP-Polietilene ad alta densità

Resistenza a trazione:
31.300 kPa

Temperatura min di utilizzo:
-100°C

Temperatura max di utilizzo:
110°C

Temperatura di fusione:
130°C


Vanta un’ottima resistenza chimica ed eccezionali proprietà meccaniche. È il polietilene che meglio sopporta le basse e le alte temperature. Utilizzato sia per reti estruse che monorientate.

LDPE
Polietilene
a bassa densità

LDPE-Polietilene a bassa densità
Temperatura min di utilizzo:
-60°C

Temperatura di fusione:
120°C

Elongazione:
500%


Caratterizzato da particolare morbidezza, viene usato soprattutto per reti di protezione meccanica. È molto resistente alle basse temperature.

LLDPE
Polietilene lineare
bassa densità

LLDPE-Polietilene lineare bassa densità

Temperatura min di utilizzo: :

-50°C

Temperatura di fusione:
120°C

Elongazione:
700%


Racchiude tutte le caratteristiche dell’LDPE, ma offre una superiore resistenza a trazione e strappo. Viene particolarmente utilizzato per reti monorientate romboidali.

EVA
Copolimero etilene-vinil acetato

EVA-Copolimero etilene-vinil acetato


Temperatura min di utilizzo:

-60 °C

Temperatura di fusione:
80°C

Colore:
opaque


Caratterizzato da una colorazione opaca, viene utilizzato per realizzare prodotti particolarmente flessibili ed elastici. Può essere modellato per termoformatura.

  TENAX SPA, Via dell'Industria 3, I-23897 Viganò (LC) - Tel. +39 039 92191 - Fax +39 039 9219290

© 1995-2014 Tutti i diritti riservati