La rete arancio TENAX

rete arancio TENAX GIGAN

La rete arancio è un'invenzione TENAX

Forse non tutti sanno che la rete arancio, quella macchia di colore che ci accompagna in tutte la città ed i paesini della nostra penisola, è un’invenzione Tenax.


Questa icona, simbolo di un paese che lavora, che si evolve e che costruisce, nasce nei primi anni ’80 da una geniale intuizione di questa azienda italiana e brianzola.
Come spiegato in modo esaustivo nel libro “Disegno e Design - Brevetti e creatività italiana” ed. Marsilio, il progetto nasce dall’idea di realizzare una rete forando o praticando aperture regolari su una pellicola di materiale plastico e non più come intreccio di elementi (fili estrusi) diversi.

 

Inizialmente il prodotto realizzato era una sorta di nastro di segnalazione quindi dall’altezza molto più contenuta; in un secondo momento si è realizzata in altezze dal metro in su permettendo così di recintare i cantieri oltre a dare appunto segnalazione dei lavori in corso.

 

Il segreto del successo di questo prodotto è stata l’intuizione dell’enorme vantaggio di questa tecnologia per realizzare una rete con un’elevata superficie coprente ed un peso limitato.

 

La prima rete arancio nata, la GIGAN, tuttora in gamma TENAX, è appunto da decenni sinonimo di cantiere aperto oltre che l’antesignana di tutte le reti da cantiere.

 

La rete arancio TENAX unisce al grande vantaggio dell'altissima visibilità data appunto dal colore arancio, anche una grande resistenza allo strappo data dal processo di lavorazione con lo stiro longitudinale.


TENAX GIGAN diventa da quel momento un vero e proprio oggetto di design anche se per la maggior parte delle persone sconosciuto nei suoi autori ed inventori, come si rileva nel libro “Design anonimo in Italia – oggetti comuni e progetto incognito” di Alberto Bassi, ed. Electa.


Da quel giorno sono state realizzate e lanciate con successo sempre maggiore numerose nuove reti arancio da Tenax come DRAGON, LABOR, GRIFON, AREA CANTIERE sia di tipo semplice (estruso) sia rinforzate con il processo di stiro (monorientate) che possiamo ancora al giorno d’oggi vedere tutto intorno a noi oltre a riconoscersi in tantissimi film e serie televisive italiane e straniere.


Il tema delle riconoscibilità è stato risolto brillantemente da Tenax con l’innovativo prodotto WORKING che, con il suo nastro rifrangente LAVORI IN CORSO BY TENAX, permette di rendere ancora più chiaro il messaggio di avvertimento di un cantiere in corso ma anche di firmare, com’è giusto che sia, la nostra invenzione.


Fonti rete arancio: Design anonimo in Italia - Disegno e Design
Fonti:
Design anonimo in Italia – oggetti comuni e progetto incognito
di Alberto Bassi, ed. Electa.

Disegno e Design - Brevetti e creatività italiana
ed. Marsilio

rete arancio Tenax per la recinzione e la segnalazione del cantiere

 

rete arancio per cantiere TENAX DRAGON alta visilibità

 

rete arancio segnalazione lavori in corso TENAX